Istituto di Piazza Paolo da Novi

Istituto di Piazza Paolo da Novi

Linee pedagogiche

Le scelte educative

L’offerta formativa dell’Istituto è rivolta al raggiungimento dei seguenti obiettivi educativi e cognitivi:

  •     attenzione alla persona umana nella sua unità e totalità,
  •     sviluppo di una positiva immagine di sé, degli altri, delle realtà circostanti, come base per una costruttiva relazione con la società,
  •     rispetto e accoglienza dell’altro nelle sue diversità,
  •     gradualità come rispetto delle caratteristiche, dei limiti, delle risorse e dei ritmi di apprendimento,
  •     progressiva formazione e sviluppo della capacità di pensiero riflessivo e critico come mezzo di esercizio della libertà interiore,
  •     costante scelta preferenziale per il bene, il bello e il vero e acquisizione del senso di responsabilità,
  •     sintesi tra cultura e fede, che promuove una visione cristiana del mondo, della vita e della storia (cfr. Scuola Cattolica alle soglie del Terzo Millennio),
  •     acquisizione di una personalità matura, capace di testimoniare nella vita i valori evangelici

«quello che realmente importa non è che l’alunno sappia tante cose, ma che possa scoprire la relazione che c’è tra la sua vita, nella ricchezza e nella varietà  delle domande e dei problemi che la caratterizza, e la varietà e la ricchezza dei linguaggi della cultura».

Quindi non si dà separazione tra momenti di apprendimento e momenti di educazione, tra momenti della nozione e momenti della sapienza.
Infatti le nostre proposte formative non presentano solo conoscenze da acquisire ma valori da assimilare e verità da scoprire (cfr. Scuola Cattolica alle soglie del Terzo Millennio).

Le scelte didattiche

In linea con l’identità dell’Istituto, il nostro progetto considera l’alunno come soggetto dell’apprendimento e offre percorsi didattici che tengano conto dei seguenti aspetti:
    realtà psicologica ed intellettuale del discente nelle diverse fasi di crescita,
    contesto socio-culturale di provenienza,
    indicazioni ministeriali che garantiscono la formazione culturale di base.
Il Collegio dei Docenti rispettando i diversi tempi di maturazione dell’alunno (scuola dell’infanzia - primaria - secondaria di I e di II grado) sceglie i seguenti criteri da attuare in ogni ciclo scolastico:

  •     attenzione alla realtà psicologica e socio-affettiva dell’alunno per stimolare curiosità e bisogni ad apprendere, promuovendo creatività personale,
  •     impostazione di un rapporto educativo improntato al dialogo aperto e costruttivo,
  •     individualizzazione dell’insegnamento, in relazione alle caratteristiche e alle esigenze degli alunni,
  •     organizzazione della classe tesa a stimolare la responsabilità individuale, attraverso l’autocritica e l’autovalutazione,
  •     impostazione del lavoro a partire dall’esame della situazione iniziale e successive osservazioni sistematiche,
  •     presentazione dei contenuti, non come semplici informazioni nozionistiche, ma come supporti per favorire la formazione e il consolidamento del pensiero,
  •     coordinamento e coerenza fra i diversi ambiti disciplinari, anche in vista del conseguimento di obiettivi trasversali,
  •     coinvolgimento attivo di tutti i soggetti dell’azione educativa (docenti, genitori e alunni) ciascuno nella consapevolezza del proprio ruolo,
  •     la scuola sarà sensibile ad attivare al suo interno iniziative di accoglienza, orientamento scolastico, ricupero e sostegno, ed attività organizzate in collaborazione con altre scuole o enti esterni.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca sull informativa. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Cookie Privacy.

  Acconsento alla visualizzazione del sito web
EU Cookie Directive Module Information